• promozione@franzcampi.it

Category ArchiveIn distribuzione

La Mortadella, un bacio rosa e profumato

 

Il racconto di un capolavoro gastronomico che ha fatto la storia. Uno Chef che propone accostamenti originali e la degustazione, per chi risponde a qualche quiz, di assaggi “in rosa”. Il tutto condito da canzoni a tema “culinario” e dalle musiche di un virtuoso del pianoforte. 

Franz Campi, interprete di teatro-canzone e autore di successi per la musica pop, si affianca ad un estroso e comunicativo cuoco come Marcello Ferrarini e al ritmo melodico del M° Davide Falconi con il suo pianoforte.

 

 

Tutto parte dal profumo. Il profumo della mortadella. Da bambini si andava a scuola con un panino con delle fette rosa all’interno ficcato in cartella o nel cestino della merenda. E ancora oggi questa eccellenza italiana è consumata  dall’85 della popolazione.

Ma quando nasce la mortadella ? Perché si chiama in questo modo ? Perché Bologna ne è considerata la Patria ? Come si produceva nel passato e come si fa oggi? Garibaldi, Rossini.. i tanti personaggi ghiotti di mortadella. Le scatolette in giro per il mondo alle Esposizioni Universali. Le gare dei “curtlèin”, i provetti  tagliatori. Le prime affettatrici. Le fabbriche e gli imprenditori “pionieri”. La nascita del Consorzio Mortadella Bologna. I film, i musicisti e gli artisti che l’hanno resa protagonista…

Uno racconto vivo, una continua interazione con il pubblico e la musica di un grande artista che commenta a tema ogni momento di un percorso inedito lungo i sentieri della migliore tradizione gastronomica italiana. E gli assaggi al pubblico delle creazioni dello chef preparate sul momento.

 

Alcuni frammenti dello spettacolo

Vito ospite dello spettacolo parla della mortadella

Il Presidente del Consorzio, Corradino Marconi, e la sua intervista

 

 

 

 

Franz Campi
Interprete di teatro-canzone, ha firmato numerosi testi pop (tra cui “Banane e lampone” per Gianni Morandi), per la lirica (il libretto dell’opera“La famosa invasione degli orsi in Sicilia” tratto da un lavoro di Buzzati), e per i più piccoli (diversi brani dell’album “Il re dei re”), sigle TV (“L’albero della vita”, Campionato di basket Lega2 per RAI). Conduttore radiofonico e ideatore di rassegne dedicate alla musica, alla poesia, al fumetto ed alla letteratura. Nel 2013 è uscito il cofanetto “Che soggetto quel Fred !” con un documentario sulla vita di Fred Buscaglione e un CD con le sue canzoni. Cura una collana di audiolibri per conto di Area51publishing e ne ha firmati diversi dedicati a grandi protagonisti della musica come Buscaglione, Django Rehinardt e sulla storia della canzone italiana.
Ha vinto il Premio Lunezia (2006), tra i vincitori di Sanremo Giovani ’93, ha partecipato al 44° Festival della Canzone Italiana di Sanremo ’94. Il suo brano “Beslan” è ospite del Museo della PacediSamarcanda in Uzbekistan.
Sito internet: www.franzcampi.ithttps://www.facebook.com/franz.campihttps://twitter.com/FranzCampi

 

Chef Marcello Ferrarini

Diplomatosi nel 1992 in Maturità Artistica – Sezione grafica pubblicitaria, design e fotografia presso l’Istituto d’Arte Adolfo Venturi di Modena, prosegue poi gli studi laureandosi in Psicologia del lavoro presso l’Università degli Studi dell’Aquila.

Formatosi a pieni voti presso l’Italian Cooking School – Scuola di Cucina e Cultura Italiana di Bologna, terminati gli studi entra a far parte del corpo docente della stessa Scuola occupandosi dei Corsi e Seminari di cucina senza glutine. I primi esordi nel mondo della cucina sono come cuoco a domicilio per piccoli banqueting e catering destinati ad un pubblico intollerante al glutine.

Inizialmente ha lavorato con lo chef Davide Berchiatti, già allievo di Nicola Michieletto. Nel 2013, come sous-chef di Marco Grotti presso lo Zenzero Bistrot di Bologna, vince il premio “Bravo Bio”, per migliore Ristorante del settore bio. Nel 2014 la sua ultima esperienza diretta in ambito ristorativo, in qualità di Executive Chef, per il rilancio del Romeo Restaurant di Carpi. Conduce il programma Senza Glutine, con Gusto in onda su Gambero Rosso Channel.

Nel 2015 pubblica il suo libro autobiografico “Tutta un’altra pasta – La mia vita da chef celiaco, le mie ricette senza glutine”.

 

Davide Falconi

Diplomato in Pianoforte col massimo dei voti al conservatorio “F.Venezze” di Rovigo, e successivamente in Musica jazz, Musica elettronica ed in Musica ad utilizzo multimediale al conservatorio “G.B.Martini” di Bologna. Dopo le iniziali esperienze in qualità di pianista classico è approdato al jazz, al tango argentino e alla musica leggera. Attualmente attivo con il suo trio Davide Falconi’s Hot Boogie Trio con cui ha realizzato il CD “Into the boogie”nel 2010. Dal 1995 è il pianista della band The Good Fellas con la quale ha condiviso le tournee e la registrazione di alcuni cd al fianco del cantante e sassofonista inglese Ray Gelato. All’interno del festival “Summer Jamboree” di Senigallia (AN), dedicato alla musica anni ’50, ha avuto il piacere  di accompagnare fin dalla prima edizione del festival (1999) alcune leggende della musica americana del passato quali Ben E. King (autore e cantante originale di Stand by me) Duane Eddy (Rock’n’Roll of famer dal 1994), James Burton (ultimo chitarrista di Elvis Presley ), Lloyd Price (autore  e cantante di Pesonality, Lawdy Miss Clawdy ecc) Eddie Nichols (cantante dei Royal Crown Revue) Tommy Hunt, Carl Mann, Charlie Gracie, Danny and The Juniors, Jimmy Cavallo, Nick Curran, Roddy Jackson,  The Fabulous Harmonaires, The Teenagers, Wanda Jackson e tanti altri. Ha preso parte a diversi spettacoli televisivi “Il Boom”, “Buona domenica”, “Festival bar” su Canale 5, Italia 1, ecc. ecc.

Ha partecipato ripetutamente ad Umbria Jazz  a Perugia  e Umbria Jazz Winter ad Orvieto ed ha preso parte a tournée teatrali nazionali con i comici Aldo Giovanni e Giacomo, Cochi e Renato e Paolo Cevoli. Collabora col cantautore bolognese Franz Campi e con il gruppo di bossa-nova Estrela Guia. Insegna pianoforte e tastiere per musica d’uso presso la scuola Music Action di Imola dal 1990.

Pagina Youtubehttps://www.facebook.com/hotboogietrio/

Quando canta Rabagliati !

Le canzoni degli anni ’30 e ’40

Arrivava subito dopo il “bollettino di guerra”, che narrava le imprese, più o meno verosimili, delle nostre truppe in battaglia. Dalla radio, nelle case di quelli che potevano permettersela, a quel punto spuntava la voce allegra e coinvolgente di Alberto Rabgliati, il divo della canzone.

Giuseppe Verdi, Re del Pop

Giuseppe Verdi, Re del Pop