DI LEI CHE DORME

 

Di lei che dorme potrei dirti un castello

Con le torri spuntate logorate dal vento

Con le nicchie di fango diventate una casa

per colombi e poiane che fan pace la sera

 

Di lei che dorme sono piene tre stelle

Sulla prima il mio amore e un respiro profondo

La seconda di luce per vederla brillare

Sulla terza un gruccia per appendere il cuore

 

Di lei che dorme appoggiata al mio petto

quando viene il sereno io m’incanto a guardare

Ora è calma e distesa come il lago di sera

Paradiso degli occhi… pane per la mia fame

Ora spengo la luna e la bacio così….

 

Di lei che dorme con il nostro bambino

vado a spasso nei sogni come nuvola in cielo

Che riflette il suo viso e scompiglia i pensieri

E li rende al mattino di rugiada e sorriso

 

Di lei che dorme senza farmi scoprire

Vorrei essere vento per poterla cullare

Fuoco dopo il cammino per poterla scaldare

Travestirmi da pioggia per levarle la sete

 

 

Di lei che dorme appoggiata al mio petto

Quando viene il sereno io m’incanto a guardare

Ora è calma e distesa come il lago di sera

Paradiso degli occhi… pane per la mia fame

Ora spengo la luna e la bacio così….

 

 

Di lei che dorme col mio bambino

È un paradiso questo sorriso

E dopo il fuoco.. tanta fatica

Che bello amore.. che bella vita

Di lei che dorme e scioglie il lago

Passato inverno e il gran baccano

Le mille strade e le salita

Trovare un senso per questa vita

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.