MARCELLO FRAGOLA

 

Ho lenzuola di seta
ed un babbo ubriaco..
E un cortile d’insulti
quando esco per strada…
Ho due seni d’incanto
unghie lunghe e guepire
e decine d’amanti
che son pazzi di me…

Ora il più dei clienti
sono gente normale
che mi invitano a cena
alla luce del sole…
Però i cazzi son quelli
son rimasti gli stessi…
A me piacciono grossi
no non dico di più…

E pensare che ieri
mi chiamavo Marcello…
Ora son molto più bella
però il mio non ce l’ho…

Fragola sei una donna magica
tu mi capitomboli
come un Luna Park
Femmina gemi e dopo palpiti
mani e gote morbide
che galoppano…
Insultami o se ci tieni cullami
baciami sull’inguine
io ti accoglierò…
Sei femmina ancheggi
e tutti fremono…
Io finirò sul lastrico
ma vieni via con me…

Sto attentina col cibo
per non ingrassare…
A me il grasso fa male
soprattutto la sera…
Se io sotto e lui sopra…
quel gran vecchio maiale…
ma del resto se paga..
che vuoi farci ? E’ il mestiere…

L’importante è pensare
a chi sgobba per ore
quando a fine giornata
mi ritrovo appagata
da una vita a misura
della mia anima vera
ed un uomo che ama
il mio corpo e la mente…

Sarò pure puttana
come dice la gente..
Ma son molto attraente
mentre gli altri chissà…

Fragola sei una donna magica
tu mi capitomboli
come un Luna Park
Femmina gemi e dopo palpiti
mani e gote morbide
che galoppano…
Insultami o se ci tieni cullami
baciami sull’inguine
io ti accoglierò…
Sei femmina ancheggi
e tutti fremono…
Io finirò sul lastrico
ma vieni via con me…

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.